Rainy Devil: Il demone scimmia

Il Rainy Devil è un’anomalia che concede al possessore di una delle sue parti del corpo la possibilità di esprimere tre desideri in cambio dell’anima.

Un fattore da tenere in considerazione, è il modo in cui il demone interpreta ed esaudisce i desideri delle persone. Egli non soddisfa qualsiasi richiesta, ma prende in esame soltanto i casi che vengono alimentati da sentimenti negativi, come la gelosia e la rabbia.

Desideri che hanno il sapore di una maledizione

Nel caso in cui una persona dovesse esprimere un desiderio, la parte del demone si impossesserebbe, durante la notte, del subcoscio del richiedente, in modo tale da prenderne il controllo e portare a termine il compito. A seguito di ciò, la persona perderebbe un pezzo della propria anima ed il demone ritornerebbe nella sua forma mummificata, in attesa di una nuova richiesta. Al compimento dei tre desideri, l’utilizzatore si trasformerebbe egli stesso nel demone.

Le anime cedute rinvigoriscono l’anomalia. E, dopo aver portato a termine il proprio compito, la parte mummificata del Rainy Devil ‘cresce‘ di misura rispetto al suo stato iniziale. Tuttavia, se il demone si trovasse in una situazione di stallo, e non riuscisse ad esaudire la richiesta, egli rimarrebbe vincolato al corpo dell’utilizzatore.

Contromisure

Per liberarsi dal demone, esistono 3 soluzioni: La più semplice sarebbe quella di lasciar compiere all’anomalia il proprio lavoro, in modo tale da slegare il corpo dal possesso del demone e successivamente sbarazzarsi della parte mummificata. Se però il desiderio non fosse stato correttamente esaudito, e l’anomalia continuasse a rimanere vincolata al corpo del possessore, rimarrebbero soltanto due alternative: amputare l’arto o attendere che il tempo faccia il suo corso – generalmente la creatura svanisce al raggiungimento di un’età adulta.

Perchè non è stato possibile usare la Kokorowatari per scindere l’anomalia dal braccio di Kanbaru?

La kokorowatari non purifica dalle maledizioni, ma taglia e uccide le anomalie. Essendo il braccio di kanbaru parte integrante del demone, la katana non può più separare l’anomalia senza mutilare il corpo.
Il discorso è leggermente diverso per Hanekawa. Quest’ultima è stata sì posseduta, ma nello stesso tempo non ha perso la propria identità.

In Black Hanekawa coesistono due entità separate (sia la ragazza che l’interfelino), quindi è per questo che è stato possibile utilizzare la kokorowatari. Lo stesso Oshino disse che per salvare Hanekawa era necessario intervenire prima che l’interfelino si fosse unito in maniera definitiva con la capoclasse.

Origini dell’anomalia

Il Rainy Devil, da cui proviene anche la zampa di scimmia posseduta da Kanbaru, è una parte di Gaen Tooe, una faccia della sua persona, un lato dalla quale poi lei si è separata.

Da generazioni la famiglia Gaen affronta i propri ‘demoni‘. D’altronde sono specialisti nella creazione di mostri, e nel corso degli anni hanno dovuto interfacciarsi con il loro lato debole e fragile.
Uno specchio è uno strumento che permette di osservare se stessi da diverse angolazioni. Da questo punto di vista, il Rainy Devil è lo specchio di Tooe.

Origini del racconto popolare

La storia del demone presente in Monogatari risulta, sia per diverse analogie ma anche per il fatto che viene chiaramente citato nell’opera di Nisio, simile al racconto horror scritto da William Wymark Jacobs, La zampa di scimmia, pubblicato in Inghilterra nel settembre del 1902.

Trama

Il racconto è incentrato su una zampa di scimmia, un amuleto magico in grado di esaudire tre desideri. Il potere di questo oggetto è dovuto ad un incantesimo imposto da un vecchio fachiro, il quale voleva dimostrare le conseguenze e l’inutilità di coloro che vogliono cercare a tutti i costi di modificare il loro destino. I coniugi White, giunti in possesso dell’amuleto, pur sapendo che il primo possessore si era suicidato in seguito alle conseguenze scaturite da tale oggetto, esprimono il loro primo desiderio. La loro richiesta è quella di ricevere duecento sterline. Il giorno dopo, i coniugi ricevono la notizia della tragica morte del figlio. Si tratta di un incidente sul lavoro, per cui la famiglia riceverà il compenso esatto di duecento sterline. Chiaramente qualcosa non torna. Tentando di porre rimedio al proprio errore, i coniugi chiedono che il figlio ritorni in vita. Il ragazzo ritorna, ma sotto la forma di uno zombie. Al signor White non resta altra scelta che utilizzare l’ultimo desiderio per annullare il secondo.

Curiosità

  • Il secondo speciale di Halloween de I Simpson, La paura fa novanta II, è ispirato a questo racconto.
  • L’episodio 8 dell’anime di XxxHOLiC è anch’esso dedicato alla storia breve di William, tuttavia il numero di desideri viene incrementato a 5.
  • Nell’episodio 9 di Rick e Morty, la zampa della scimmia compare in un negozio di oggetti maledetti.
  • Pure il romanzo Pet Sematary scritto da Stephen King è chiaramente ispirato a La zampa di scimmia.

Wikipedia

Concept Art – Zoku Owarimonogatari

Who Wants Flowers When You're Dead? Nobody

Affascinato da tutto ciò che ruota intorno a Monogatari, l'opera di maggior successo scritta da Nisioisin, fonda nel 2019 un piccolo spazio dove poter condividere la propria passione.

Resta aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
0
Vuoi dire la tua? Lascia un commento.x
()
x